Solidarietà al bischeraccio Beppe Bigazzi contro la borghesissima vulgata animalista che, parlando da un pulpito composto da gente eccessivamente urbanizzata e scioccamente moderna, pensa di amare gli animali fornendoli di diritti – e quindi antropomorfizzandoli – cioè la forma peggiore di possesso. L’ amore ci c’entra niente. 
Bigazzi è di una simpatia unica e di competenza enome, così diversa dai televisivi che fanno tutto senza sapere fare niente.
Forse disturba aver ricordato che eravamo dei pezzenti affamati che si mangiavano anche i gatti e quindi avevamo elaborato delle ricette per cucinarli ?

info QUI

Annunci