cosa significa che il lavoro umano, nella civiltà della merce, è alla base e totalmente integrato nel processo produttivo?  è una merce offerta dai lavoratori -che non hanno null’altro da offrire- al pari di qualsiasi altra merce, materiale o intellettuale, offerta da una macchina o da un fornitore, finalizzata al compimento del ciclo economico. se è lavoro industriale o agricolo è l’unico segmento della produzione che crea nuovo capitale.

Prestazione instabile, con un mondo del lavoro che presenta una minima parte di lavoratori apparentemente garantiti, con un certo grado di tutela, fino a quando la loro produzione, quale che sia, non venga esternalizzata  o sia obsoleta; di fianco un esercito industriale di riserva, in completa balìa delle variazioni delle esigenze produttive  industriali -finanziarie. il capitale è alll’inizio e alla fine del ciclo (il famoso d-m-d’ di Marx), non presenta possibilità di crescita o trasformazione qualitativa, ma solo esclusivamente quantitativa. la cosa più innaturale, una vera rivoluzione.(da)

 

 

 

Annunci